LA ROCCIA DI TOIRANO
L'area della Val Varatella che sovrasta il Comune di Toirano è caratterizzata da numerosi torrioni di roccia dolomia con imponenti fenomeni carsici. L'erosione del calcare ha determinato la formazione di cavità naturali ed ha modellato la roccia creando moltissime falesie.

CENNI STORICI
Sono presenti sul Vero di Toirano (la massicciata a sinistra della Cascata) alcune vie alpinistiche storiche, attualmente non più scalabili, poiché rientrano nella zona di divieto di arrampicata dedicata ai rapaci (gufo reale). Tra queste ricordiamo lo spigolo Marcellina e la via Ursus Speleo.

SETTORI
A gennaio 2014 i settori di arrampicata sono 25 per un totale di 500 vie, mentre nella zona boulder si contano una ventina di passaggi; i settori si possono raggruppare in:

- AREA GROTTE: Cascata, Paretone, Bocca di rosa, Arena, Belvederew, Intermedio, Placche grigie, Legnaia, Sasso del rio, Gumbi, Grotte, Parco giochi, Santa Lucia, Red rock;

- AREA CAVA: Placca dell'artista, Litigometro, Cristalleria, Placca Rosa, Mc Carthy, Placca pupillo;

- AREA GROTTINO: Grottino, Picco di eolo;

- AREA GROA: Groa, Cascata pietrificata;

- AREA DARI: Palestrina;

- AREA BOULDER: Beo.


              

CONSIGLI DOVE ARRAMPICARE
Nell'area Grotte i settori Grotte, Parco giochi e Santa Lucia sono i settori più accessibili (5-10 minuti di cammino dal parcheggio) e sono indicati per chi vuole iniziare o per chi è alle prime armi, visto il gran numero di vie facili. Di conseguenza questi settori sono talvolta piuttosto affollati; in alternativa si può puntare sul Paretone zona Orsi e topi o sull'Arena zona Cartoon in cui vi sono un buon numero di vie medio facili (30-35 minuti di cammino).
Per chi comincia a masticare il grado e per i big i settori Gumbi, Paretone, Bocca di Rosa, Arena e Belvedere sono imperdibili (20-45 minuti di cammino).
Nelle giornate ventose si sconsigliano i settori sopra il parcheggio, mentre i settori più alti (dai Gumbi in su) rimangono riparati; sentirete le raffiche di vento magicamente dileguarsi risalendo la valle.
Nelle zone Grotta dell'ulivo e Antro degli spettri all'Arena vi sono ancora molti tiri da liberare.
In generale tutti i settori della zona Grotte, vista l'esposizione, sono particolarmente indicati nel periodo ottobre-maggio.

I settori lato Cava sono indicati per il periodo estivo (giugno-settembre), in quanto all'ombra, e sono facilmente accessibili (10-15 minuti di cammino dalla sbarra); anche qui vi sono molti itinerari facili e medio-facili e spesso si può trovare affollamento.


IMPORTANTE
Trattandosi di un sito di arrampicata nuovo e per quanto le vie siano state accuratamente disgaggiate, si consiglia l'uso del casco.
Nelle calate in doppia sulle vie lunghe, fare molta attenzione a non uscire dalla linea per evitare di incontrare pietre instabili; esiste anche la possibilità di scendere a piedi dal sentiero.
Si consiglia inoltre di calarsi sempre sui due chiodi della sosta; si stanno attrezzando tutte le soste sprovviste di maillon rapide per agevolare la manovra.


CONSIGLI PER CHIODARE
Nel caso qualcuno volesse cimentarsi nella chiodatura a Toirano, per evitare spiacevoli episodi successi in passato, dovrebbe tenere conto di queste poche e semplici regole dettate anche dal buon senso:
- prima di fare dei buchi e mettere dei chiodi occorre pulire e ripulire per bene non solo la linea che si vuole chiodare ma sopra, a destra e a sinistra, stando molto attenti alla roccia che talvolta può ingannare;
- stare attenti alle vie preesistenti ed evitare di far passare la nuova linea su quella vicina (stare a una debita distanza!);
- a meno di casi particolari (vedi apertura dal basso) usare fittoni resinati con resina a base epossidica di buona qualità (epossiacrilata-vinilestere);
- cercare di limitare l'impatto visivo (vedi soste alla francese con due fittoni) senza utilizzare soste appariscenti o piastrine colorate;
- avere la coscienza di cosa si è fatto e ricordarsi ogni tanto di controllare la via ed eventualemente fare manutenzione;
- per qualsiasi consiglio o dubbio contattare l'Associazione;
- forse gli esperimenti è meglio farli da un'altra parte!
Per chi volesse saperne di più sulla chiodatura in generale ecco tre link interessanti:
- la prima parte del saggio scritto dall'amico Marco Pukli "Roba da chiodatori: Digressione sui chiodi piantati male e sui chiodi piantati bene";
- la seconda parte del saggio scritto dall'amico Marco Pukli "Roba da chiodatori: Sulla corretta tecnica di chiodatura di una via d’arrampicata sportiva su roccia con ancoraggi resinati";
- la chiodatura by Thomas.


GUIDE ARRAMPICATA
E' uscita a dicembre 2013 la nostra nuova guida di Toirano "ARRAMPICARE TRA BASURE E FENE" - pagg. 192 - 20 € - ISBN 9788888449890 - Pubblicata in due lingue (italiano e inglese) da Marco Sabatelli Editore: la potete trovare al bar delle Grotte, nei negozi di arrampicata di Finale Ligure (Rockstore, Crazy Idea, Salewa Mountain Shop, Finale Climb), Cisano sul Neva (CPR Free Sport), Genova (Repetto Sport) e Savona (Il Buranchetto) , nelle librerie della Liguria, in alcune palestre di arrampicata indoor (ProRecco a Recco e Mondo Vertigine a Imperia) e Online.


E' sempre disponibile la prima guida di Toirano - Arrampicare tra "Basure e Fene" (Streghe e Capre) con le prime 107 vie aperte fino ad aprile 2005 e gli aggiornamenti fino a marzo 2011 (346 vie in totale) al costo di 10 €.


RASSEGNA STAMPA
Alcune riviste hanno parlato di Toirano:
- Alp Wall - numero ottobre/novembre 2005;
- Montebianco - numero aprile/maggio 2006;
- Meridiani Montagne (inserto) - numero gennaio 2007;
- Pareti - numero inverno 2006/2007.


              
Visitatori dal 13/04/11: 27330 Utenti connessi: 0